Ha funzionato il mix tra fashion e design che ha visto il Distretto della Sedia tra i protagonisti a Londra della settimana del Design, ospiti di Marina Rinaldi. Oltre 42 brand (circa 300 milioni di fatturato) hanno aderito, con risultati entusiasmanti, all’iniziativa organizzata da Asdi Sedia, che ha distribuito il catalogo aziende Italian Chair District 2014/2015 agli oltre 100 architetti e decine di giornalisti presenti al London Design Week.

L’evento, rivolto specificatamente ad addetti ai lavori, si è svolto nella nuovissima Townhouse Store di Marina Rinaldi – marchio che ben rappresenta all’estero la qualità del made in Italy – nell’elegante e centrale Albemarle Street, la “via Montenapoleone” londinese. Apprezzamento da parte delle aziende distrettuali, che hanno creato nuovi contatti e partecipato attivamente all’evento anche con l’esposizione di alcuni propri prodotti di design. L’incontro con gli architetti e la stampa prevedeva anche una degustazione di vini del Consorzio dei Colli Orientali, connubio che prosegue l’importante partnership del Distretto con Villa Nachini Cabassi. Molto apprezzati la selezione di vini del territorio quali Specogna, Vigne di Zamò, Gigante e Visintini.

“Il catalogo – spiega il direttore dell’Asdi Sedia Carlo Piemonte, intervenuto nei giorni scorsi all’evento londinese – è un prezioso strumento di lavoro per i progettisti per trovare le aziende di riferimento; a Londra l’abbiamo promosso a livello internazionale e sarà riproposto a tutte le manifestazioni a cui parteciperà Asdi Sedia”. Venerdì sera è stata anche presentata una selezione di immagini del progetto fotografico “ICD Woodmakers” realizzato dal fotografo Gigi Giannella, attivo a Londra da molti anni e originario del Friuli; “un reportage attraverso il quale ha voluto trasmettere la passione e la dedizione delle aziende del Distretto riferisce Piemonte -. Giannella ha trovato cambiato nei numeri ma migliorato nella qualità e nella ricerca dell’innovazione”.

Parole di apprezzamento per l’ennesimo evento di successo promosso dall’Asdi, a favore di un Distretto votato all’internazionalità e di un manifatturiero che produce sul territorio e fa da punto di riferimento per l’aggregazione, da parte del vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello: “La partecipazione dell’Asdi Sedia a un evento importante come il London Design Week è un elemento estremamente rilevante, perché s’inserisce all’interno dell’azione di internazionalizzazione del nostro sistema produttivo. In questo contesto diventa necessario proseguire gli sforzi intrapresi investendo in formazione, design, aggiornamento tecnologico e sviluppo reti d’impresa, fattore questo che è sostenuto dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia attraverso uno specifico canale contributivo. Alla base vi è il continuo sostegno regionale finalizzato ad incentivare l’innovazione e la ricerca del nostro tessuto produttivo, in quanto è dimostrato che sussiste una forte connessione fra ricerca ed internazionalizzazione. Le imprese che innovano i propri processi produttivi sono quelli che hanno un maggiore potenziale di crescita.”